la casa del Joker

Reply

SOGNARE I GATTI

« Older   Newer »
view post Posted on 19/4/2010, 12:11           Citazione...
Avatar

Advanced Member

Group:
padrona e padrone di casa
Posts:
4,532
Reputation:
+1

Status:




GATTO NEI SOGNI
image
Un’antica leggenda del Medioevo sostiene che i gatti siano traditori e questo significato è stato trasferito anche al mondo dei sogni. Però bisogna stare attenti perché il significato del sogno cambia se si sogna un gatto nero, bianco o morto. Sognare un gatto nero indica un avvenimento funesto o spiacevole. Sognare un gatto nero può anche significare il bisogno di un ritorno verso il focolare domestico o verso il proprio universo intimo e può significare il bisogno di avere uno spazio tutto per sé. Sognare un gatto bianco, invece indica l’arrivo di un lieto evento oppure la necessità di ritrovare la propria femminilità per una donna o la propria sensibilità per un uomo. Sognare un gatto morto o che sta morendo esprime negligenza verso se stessi. Se un gatto miagola bisogna guardarsi da un amico o da un amante che pensano di tradirvi. Percuotere o uccidere un gatto significa morte.
ll gatto che compare in sogno esprime la stessa ambivalenza che anche nella realtà possiamo cogliere. E' un animale bello ed elegante, armonioso nei movimenti, con una grazia sensuale e morbida, con uno sguardo profondo e misterioso, ma distaccato ed indipendente, molto poco influenzato dalla vicinanza umana, repentino nei cambiamenti, negli scatti, con una ferocia istintiva da animale selvatico. E' dolce ed affettuoso, ma non si può costringerlo a fare ciò che non vuole.
Fin dall'antico Egitto ha un ruolo fondamentale come animale domestico e sacro. La Dea Bastet, raffigurata con la testa di gatto, era protettrice dell'umanità, i gatti sacri nei tempi venivano onorati ed osservati dai sacerdoti in ogni loro movimento e desiderio, segnali interpretati a scopo di predizione, mentre l'uccisione di un gatto poteva portare alla pena capitale.
In ogni epoca e cultura il gatto ha colpito l'immaginario collettivo e, dalla sacralità e dal mistero, è facile giungere all'aspetto ombroso e negativo in cui assume una connotazione demoniaca, ecco allora l'animale del diavolo e della strega, portatore di malefici ed incantesimi: può uccidere le donne, succhiare la vita dei neonati, catalizzare tutte le energie negative, portare sfortuna e malocchio. Il gatto nei sogni esprime, anche nell'uomo, l'aspetto femminile (anima), la sensualità e la sessualità, l'amonia, la grazia legata al corpo ed all'espressione di suoi bisogni, e può essere simbolo della necessità per il sognatore di ridefinire i suoi spazi vitali, il contatto con il corpo e le sue pulsioni.
Si pensi a come il gatto si preoccupa della sua comodità e della soddisfazione di quanto gli è necessario: mangiare, dormire tanto, giocare, coccolarsi e strusciarsi, fare sesso, ma come si ritagli gli spazi per fare solo ciò che gli aggrada, e come sappia delimitare e difendere il suo "territorio".
Spesso rappresenta aspetti istintuali inconsci che stanno giungendo alla coscienza, e che ottemperano al bisogno di dare più spazio alle pulsioni vitali e all'espressione di queste. E' facile vedere nel gatto femmina l'istinto materno, la dedizione e il calore, il senso di sacrificio, ma altrettanto facile è vederlo "sfoderare gli artigli", mostrare la sua aggressività, giocare, saltare e muoversi, cacciare, passare dalla dolcezza alla crudeltà.
Il gatto è un simbolo che porta con sé caratteristiche dell'anima. L'anima la si associa alla donna. Istinto felino, occhi di gatto, fare le fusa. E' anche un animale piuttosto individuale e gioca molto sullo spaventare la vittima invece che attaccare. Il gatto all'epoca degli egizi era venerato come protettore dell'umanità per le sue caratteristiche disumane. Rappresenta l'istinto femminile, materno, protettore e prevalicante, ha anche carattere falso e opportunista
Nella sua gamma di comportamenti a volte estremamente contrastanti, il gatto esprime l'accettazione ed il gusto per la vita vissuta con pienezza, e porta nei nostri sogni il bisogno di mostrare ciò che siamo, il nostro bisogno del "piacere", e lo slancio vitale e coraggioso che ci permette di non farci abbattere dalle difficoltà, e di assaporare ogni novità
Il gatto simboleggia l'istinto legato alla sfera femminile. E' il guardiano del focolare, colui che rappresenta il confort e la sicurezza del proprio appartamento. Ciò si ricollega anche al sentimento di sicurezza interiore. Il gatto associato alla casa è un segno di tranquillità e di pace dell'animo. E' anche il bisogno di avere un spazio tutto per sé, un luogo in cui ci si possa ritrovare e rassicurare. E' un segno femminile che può riguardare sia l'uomo sia la donna.
Gatto nero, gatto bianco
Il gatto nero è associato ai segni del destino. Generalmente indica che un avvenimento funesto o spiacevole rischia di succedere. Questa immagine superstiziosa, comunque, non prevale sempre e la presenza di un gatto nero può evocare anche il bisogno di un ritorno verso il focolare domestico o verso il proprio universo intimo, un po' trascurato. E' indice di un bisogno di intimità e introspezione. Il gatto bianco, invece, evoca l'arrivo di un lieto evento, per esempio una nascita; oppure può trattarsi della necessità di ritrovare la propria femminilità per una donna o la propria sensibilità per un uomo.
Gatto aggressivo
Un gatto aggressivo è l'espressione di un istinto sensibile che attacca chi lo sogna, coma la propria intimità che si vendiaca per essere stata trascurata (ciò può presentarsi sottoforma di malattia) o come una persona che nutre dei sentimenti negativi nei nostri confronti. Bisogna essere vigili e cercare di capire ciò che succede.
Gatto morto
La presenza di un gatto morto o che sta morendo esprime una negligenza verso se stessi, o psichica o fisica. Chi sogna un gatto morto deve porsi con urgenza una domanda: "che tipo di vita voglio vivere?" Il bisogno di sicurezza materiale e psicologica è pressante.
Il significato attribuito ai gatti in sogno, nel corso della storia, ha subito discrete variazioni. Per gli antichi egizi e babilonesi sognare un gatto ha un valore benefico, sia per il sognatore, sia per i raccolti. Per gli Egizi una donna che sogna un gatto avrà molti figli, ma per altri interpreti antichi il gatto rappresenta la furbizia ed in alcuni casi l'adulterio. Questo tema è presente ed è ripreso dalla cultura popolare secondo la quale simboleggia la natura felina della donna. Se il gatto si struscia contro di voi, il sogno vi avverte della presenza di un'amicizia interessata. Se vi graffia, una donna vi è infedele. Se s'inferocisce, ci sono liti in vista; se miagola, sarete calunniati. In un solo caso secondo la cultura popolare il gatto può portare serenità e pace: quando dorme. Se il gatto è nero assume un carattere diabolico. L'interpretazione di Freud è molto vicina a quella tradizionale, mentre per Jung il gatto rappresenta la femminilità che può esistere in entrambi i sessi. Nel caso sia un uomo a sognare il gatto è possibile che esista uno squilibrio fra il sognatore e la sua anima. I moderni interpretano la natura ambivalente del gatto: la zampetta di velluto e di contro gli artigli.
Nell'interpretazione cognitivista il gatto in sogno rappresenta la nostra natura animale, la parte più profonda del nostro essere legato all'origine della vita. Sognare un gatto felice ed in buone condizioni sta ad indicare che c'è un equilibrio con la nostra parte primordiale; sognare un gatto triste, ferito, o morto sta ad indicare che non c'è equilibrio nel nostro animo e la nostra parte più autentica sta per soccombere; sognare un gatto inferocito significa che siamo arrabbiati con noi stessi e non ci siamo perdonati.
Curiosità
Secondo Apomasaris litigare con un gatto ed essere graffiati significa che il sognatore sarà colpito da una grave malattia. Ebbene, in effetti, le graffiature dei gatti (reali) sono all'origine di una malattia da virus. Coincidenza o prescienza?




FONTE http://ninfadiluna.splinder.com

image
image
image
image
Feed Me!
image
Adopted from Valenth
image

image
image
imageimage
imageimage
Un uomo Sacro ama il silenzio, ci si avvolge come in una coperta: un silenzio che parla, con una voce forte come il tuono, che gli insegna tante cose. Uno sciamano desidera essere in un luogo dove si senta solo il ronzio degli insetti. Se ne sta seduto, con il viso rivolto a ovest, e chiede aiuto. Parla con le piante, ed esse rispondono. Ascolta con attenzione le voci degli animali. Diventa uno di loro. Da ogni creatura affluisce qualcosa dentro di lui. Anche lui emana qualcosa: come e che cosa io non lo so, ma è così. Io l'ho vissuto. Uno sciamano deve appartenere alla terra: deve leggere la natura come un uomo bianco sa leggere un libro.
Cervo Zoppo
Sioux
image
image
 
Mp... Email...  Top
0 replies since 19/4/2010, 12:11
 
Reply